Home  
  News  
  Speciali  
  Aggiornamenti  
  Tour  
     
  Music  
  The Smashing Pumpkins  
  Billy Corgan  
  Zwan  
  Side-projects  
  Related Artists  
     
  Words  
  Poesia  
  GATMOG  
  Testi & Traduzioni  
  Confessions  
     
  Media  
  Foto  
  Audio  
  Video  
  Links  
     
  Community  
  Forum  
  Chat  
  Podcast  
  Storia BCIT  
  Contacts  
     

BCIT in your language:
Road to Reunion: Dallo scioglimento al ritorno degli Smashing Pumpkins Speciali
È il 19 aprile del 2004. Billy si appresta a suonare il suo primo concerto da solista. Si tratta di un concerto acustico la cui setlist è tratta da un repertorio di canzoni dedicate alla sua città natale. Nel Cabaret Metro di Chicago, lo stesso locale che aveva battezzato molti anni prima gli Smashing Pumpkins, freme un pubblico ristretto di mille persone. I tempi degli Smashing Pumpkins sono lontani. Nessuno si aspetta di sentire anche un solo brano della band che quattro anni prima, in quello stesso luogo, aveva tenuto il suo ultimo concerto. I presenti ricevono all'ingresso un libretto con i testi di tutte le canzoni che verranno eseguite da Corgan con la sua chitarra. Gli Smashing Pumpkins sono ormai un capitolo chiuso. Da quel lontano 2 dicembre del 2000 ci sono stati gli Zwan, un libro di poesie, le Chicago Songs; e il futuro promette il probabile arrivo di un album solista di Billy. Anche Jimmy Chamberlin, il batterista dei Pumpkins, ha iniziato a registrare il suo nuovo album. C'è anche lui al debutto solista di Billy. Sta tra la folla. I due promettono che torneranno sicuramente a suonare insieme dopo che avranno terminato i loro progetti solisti. Nessuno è stupito da una tale dichiarazione.
Jimmy è il migliore amico di Billy, è noto che non possono stare lontani per troppo tempo; ma è da illusi pensare ad una reunion. E poi come dimenticare quel certo rancore che è trasparso da alcune dichiarazioni di Corgan nei confronti di James? Billy ha anche smesso di cantare le sue vecchie canzoni da quando quel 2 dicembre del 2000 ha messo la parola fine sulla storia della sua band. E, ad ogni modo, l'album solista di Billy uscirà solo nel 2005, per cui se reunion sarà, di certo passerà moltissimo tempo prima di vederne i frutti.

E il tempo passa. Il 21 giugno 2005 uscirà TheFutureEmbrace nei negozi.
Billy lo sta promuovendo in giro per il mondo già da qualche mese. Concerti e incontri con i fan si sono susseguiti in Europa. Durante le date americane del tour Corgan lamenta stanchezza e insoddisfazione per la resa live del suo album.
Il giorno dell'uscita del suo disco solista, Corgan si trova nella sua terra natale, a Chicago. Succede qualcosa che neanche i fan degli Smashing Pumpkins più nostalgici credevano possibile. Una pagina intera del Chicago Tribune riporta un annuncio per i fan concittadini di Corgan. In esso Billy si dice soddisfatto per l'uscita di TheFutureEmbrace, ringrazia i fan che l'hanno supportato nei suoi 17 anni di carriera e parla brevemente dei suoi futuri progetti musicali e non. Ma le righe che colpiscono di più i suoi seguaci sono quelle che rivelano l'intenzione di "far rivivere" la sua vecchia band. Il messaggio è piuttosto ambiguo, ma le parole sono accorate: "Molti hanno creduto che le decisioni che ho preso negli ultimi anni fossero un tentativo di fuggire da qualcosa. Ma quello che in realtà sto cercando di fare è ritrovare il ragazzo di una volta, quello che credeva che avrebbe potuto cambiare il mondo con una canzone. C'è una vecchia canzone che dice "you can't go home again" [non puoi tornare a casa di nuovo], ma credo che la tua casa sia dovunque risieda il tuo cuore.

Quando ho suonato all'ultimo concerto degli Smashing Pumpkins la sera del 2 dicembre 2000, scesi dal palco del Metro credendo di lasciarmi per sempre
dietro le spalle un pezzo di vita. Ho tentato ingenuamente di iniziare una
nuova band, per scoprire che non ci stavo mettendo il cuore.
Mi sono trasferito lontano per seguire un amore che una volta avevo, ma che si è perso. Perciò sono ritornato a casa a ricomporre ciò che c'era di infranto in me, e mi sono sorpreso nel trovare quello che stavo cercando. Ho scoperto che il mio cuore è a Chicago, e che il mio cuore è negli Smashing Pumpkins.

da un anno che vado in giro con un segreto, che avevo scelto di mantenere.
Ma ora voglio che siate i primi a sapere che i miei piani prevedono di rinnovare e far rivivere gli Smashing Pumpkins. Rivoglio la mia band, le mie canzoni, e i miei sogni. Con questo desiderio sento di essere tornato a casa di nuovo".

20 aprile 2006. Sono passati due anni esatti da quel primo timido annuncio di reunion a cui nessuno voleva credere, e molti mesi da quelle parole stampate sul Chicago Tribune. Troppi per mantenere desta l'attenzione su una probabile reunion. Ma ecco che qualcosa di concreto accade: torna online SmashingPumpkins.com. I contenuti sono piuttosto scarni ma espliciti: una pagina bianca, il famoso simbolo del cuore con le iniziali della band, e un messaggio che dice a caratteri maiuscoli: " ufficiale, gli Smashing Pumpkins stanno scrivendo le canzoni per il loro prossimo album, il primo dal 2000. Nessuna data è stata fissata, ma la band ha intenzione di inizare le registrazioni questa estate".

Bastano pochi attimi per capire che non si tratta di un fake e i tra i fan di
tutto il mondo cominciano speculazioni da fantamusica su chi saranno
i membri della band, su quando uscirà l'album e soprattutto su come
sarà il sound di questi nuovi Pumpkins. Di certo si sa solo che Billy e Jimmy Chamberlin sono nella band e che sono in studio con Roy Thomas Baker, già produttore di Queen e Cars.
Passano alcuni mesi e in autunno gli Smashing Pumpkins (chiunque essi siano) pensano bene di farsi sentire anche loro su MySpace, divenuto ormai un mezzo di comunicazione obbligatorio per ogni band. Una serie di "Jimmy's Love Letters", redatte, appunto, da Chamberlin, rincuorano i fan che temevano che l'uscita del disco sarebbe rimasta solo un progetto incompiuto. Lui e Billy sono in studio a lavorare con i soliti ritmi da workaholics.

In studio con loro c'è ora un secondo produttore, Terry Date, che nel suo curriculum vanta band come Soundgarden e Pantera. Piuttosto espansivo sull'umore (ottimo) che caratterizza le giornate negli studi di registrazione, Jimmy è invece piuttosto vago sui dettagli riguardanti l'album e sui membri che comporranno la band.
Le voci che davano Eric Avery (Jane's Addiction) o Melissa Auf der Maur come membri o collaboratori del gruppo non vengono né confermate né smentite.
Il pubblico in attesa sembra che voglia sapere solo una cosa: James e D'arcy ci saranno? Questa domanda non trova risposta nemmeno con l'anno nuovo, quando si dà conferma di un'uscita imminente dell'album "Zeitgeist" il 07.07.07 (poi diventato il 10.07.07) o quando i Pumpkins annunciano un tour estivo in tutta Europa (Italia inclusa).

Una dichiarazione di James Iha degli inizi di aprile 2007 mette fine alle speranza dei fan:"Non sono per nulla implicato nel disco o tour della band e non parlo con Billy da anni". Nella data inaugurale del nuovo tour a Parigi, il 22 maggio 2007, sul palco con Billy e Jimmy salgono Ginger Reyes (clicca per saperne di più) e Jeff Schroeder che si comportano egregiamente dimostrandosi degli ottimi musicisti, affiancati da Lisa Harriton alle tastiere.

Il resto è il presente...

Torna a "Speciali"
Proprietà di BillyCorgan.it, non riproducibile senza autorizzazione. Le foto presenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Per domande, suggerimenti o correzioni scrivi a info@billycorgan.it. Notizie liberamente tratte dal web ove non indicato.
BCIT 3.2 Codice, grafica & contenuti ©2001-11 BillyCorgan.it - Ottimizzato IE/FF/CHR/SAF 1280x800 - Staff & Contacts: info@billycorgan.it